EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Indagini plusvalenze Roma e Lazio, analisi su chat e pc

Elusi 150 mila euro di esenzioni Imu non spettanti
Elusi 150 mila euro di esenzioni Imu non spettanti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 06 APR - Analisi dei cellulari, pc, supporti digitali, server e documentazione extracontabile. E' il lavoro che attende la Guardia di Finanza nell'ambito delle indagini delle procure di Roma e Tivoli su eventuali irregolarità legate alla compravendita di 18 calciatori di Roma, Lazio e Salernitana. Gli investigatori ieri hanno effettuato una serie di perquisizioni con l'acquisizione di materiale anche nelle sedi dei tre club di serie A. Per quanto riguarda il procedimento arrivato a piazzale Clodio dai colleghi di Torino si concentra, in base a quanto si apprende, in particolare sul periodo di gestione di James Pallotta. L' obiettivo punta è verificare l'esistenza di eventuali comunicazioni tra i dirigenti giallorossi in merito ad una serie di operazioni di mercato avvenute nelle stagioni 2017/18, 2018/19, 2019/20 e 2020/21. Agli atti dell'indagine capitolina sono già presenti le intercettazioni dei dialoghi intercorsi tra i dirigenti della Juventus relativi alle cessioni dei calciatori Luca Pellegrini e Leonardo Spinazzola avvenute a ridosso del 30 giugno del 2019 prima della chiusura dei bilanci. Dal canto loro i pm di Tivoli, che hanno posto sotto la loro lente 7 operazioni intercorsi tra la Lazio e la Salernitana, hanno disposto l'acquisizioni al fine di "rinvenire documentazione contabile ed extracontabile attinente le cessioni, relativa alle trattative precontrattuali - è detto nel decreto di perquisizione -, agli accordi e contratti sottoscritti tra le due società, ai patti intercorsi tra le società ed i singoli calciatori (il tutto anche in formato eventualmente digitale e comprensiva di eventuali e-mail e messaggistica chat)" e "che il sequestro di quanto eventualmente rinvenuto in via cartacea analogica o in forma di documento informatico appare necessario per ricostruire l'iter delle cessioni, gli accordi precontrattuali intercorsi tra le parti, i pagamenti effettivamente eseguiti, le eventuali comunicazioni tra le due società o quelle interne a ciascuna società, attinenti il valore economico dei calciatori e le modalità con le quali si è arrivati a fissarne il prezzo ufficiale e le modalità di pagamento". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Arabia Saudita: tutto pieno alla Mecca, come è cresciuto l'indotto economico intorno all'Hajj

A Mario Draghi il premio europeo Carlos V, "L'Europa non sia passiva se prosperità minacciata"

Le notizie del giorno | 14 giugno - Pomeridiane