Decreto flussi, 252mila domande dai datori di lavoro

In Campania il maggior numero. Le quote previste sono 82.705
In Campania il maggior numero. Le quote previste sono 82.705
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 05 APR - Dalle 9 del 27 marzo - il click day del decreto flussi 2022 - sono oltre 252mila le istanze trasmesse dai datori di lavoro per l'ingresso di lavoratori stranieri per motivi di lavoro subordinato, anche stagionale. Le quote previste dal provvedimento sono 82.705. Il maggior numero di istanze riguarda la Campania (109.716), seguita da Lazio (20.879) e Veneto (20.661). Le domande sono state tutte regolarmente acquisite, senza criticità, dalla piattaforma telematica del Viminale, informa il ministero. Si sta già procedendo a distribuire gradualmente, per ambito provinciale a ciascuno Sportello unico per l'immigrazione, le domande presentate dai datori, che hanno indicato il nominativo di ciascun lavoratore, nel rispetto delle nazioni di provenienza riportate dal decreto flussi, e il relativo settore di impiego. Le istanze verranno istruite - tramite un sistema informatico dedicato - nel rispetto dell'ordine cronologico e nel limite delle quote che saranno comunicate in via telematica dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. La procedura, completamente informatizzata, assicura, sostiene il Viminale, "snellezza e rapidità ad utenti e amministrazioni coinvolte". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medio Oriente: l'Iran lancia centinaia di droni e missili verso Israele: ferito un bambino

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"