Omicidio Willy, processo di appello slitta al 27 aprile

Legale famiglia, 'impianto accusatorio reggerà'
Legale famiglia, 'impianto accusatorio reggerà'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - E' durata pochi minuti la prima udienza del processo di secondo grado, davanti alla corte d'Assise d'Appello di Roma, per l'omicidio Willly Monteiro Duarte di Paliano, ucciso a calci e pugni in piazza Oberdan a Colleferro (Roma) la sera del 6 settembre 2020. A causa del collegio dei giudici "precario", il procedimento è stato aggiornato al prossimo 27 aprile, quando verranno affrontate le questioni preliminari: le difese hanno già annunciato la richiesta di riapertura del processo. Per quel delitto sono stati condannati all'ergastolo dalla Corte d'assise di Frosinone Marco e Gabriele Bianchi di Artena, quest'ultimo presente oggi in aula. Con loro sono stati condannati per concorso nell'omicidio anche Mario Pincarelli (21 anni di carcere) e Francesco Belleggia (ad una pena di 23 anni), entrambi presenti. Tutti sono stati ritenuti colpevoli di avere colpito Willy alla testa, al collo, al torace e all'addome, anche quando il ragazzo era svenuto a terra. "Siamo convinti che l'impianto accusatorio reggerà anche nel processo di appello - afferma l'avvocato Domenico Marzi, legale della famiglia di Willy -. La questione è legata alle condanne all'ergastolo: ci aspettiamo la conferma dell'affermazione delle responsabilità degli imputati". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump