Calci e pugni a coetanei, denunciati sette ragazzini

Responsabili di un pestaggio per le strade di Meda, in Brianza
Responsabili di un pestaggio per le strade di Meda, in Brianza
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 26 MAR - Avevano aggredito tre 14enni con calci, pugni, insulti, sputi e vere e proprie prese da arti marziali: dopo alcuni mesi di indagine, i carabinieri del Comando Stazione di Meda hanno identificato e denunciato sette giovani tra i 14 e i 15 anni responsabili del pestaggio avvenuto lo scorso novembre a Meda, in Brianza. All'inizio di dicembre le tre vittime, tutte residenti a Mariano Comense, si sono presentate dai carabinieri raccontando che qualche giorno prima, il 27 novembre attorno alle 15, avevano subito un pesante pestaggio da parte di un gruppo di circa una decina di coetanei. Quel pomeriggio, la banda di adolescenti aveva prima colpito uno dei 14enni in un parcheggio e poi anche gli altri due, accorsi per soccorrere il primo, costringendo alla fuga altri amici che, terrorizzati, si trovavano con loro. I tre ragazzini erano riusciti a scappare in una via vicina dove però erano stati raggiunti, accerchiati e di nuovo colpiti. Uno dei 14enni poi, è riuscito a fuggire e trovare rifugio in stazione, dove è stato raggiunto e accerchiato. Lì, con organizzazione tattica, secondo i carabinieri, il branco ha bloccato le vie di fuga al ragazzino, di nuovo vittima di una violentissima aggressione con calci e pugni. La banda di giovani ha poi abbandonato il coetaneo ferito. Curate in ospedale, le vittime sono state dimesse con prognosi da 7 a 15 giorni. Grazie alle telecamere di sorveglianza e ai testimoni, i carabinieri hanno raccolto gravi indizi nei confronti di sette componenti del branco, che sono stati denunciati alla Procura per i Minorenni di Milano e sono indagati per concorso in lesioni personali aggravate. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese

Giornata della Terra 2024: la sfida del Pianeta contro l'inquinamento da plastica