EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Maquillage Piazza San Marco, iniziata rimozione dei masegni

Ristrutturazione con mini-cantieri mobili, durata 400 giorni
Ristrutturazione con mini-cantieri mobili, durata 400 giorni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 23 MAR - La pavimentazione di Piazza San Marco a Venezia si rifà il trucco, con l'avvio dei lavori di rimozione dei 'masegni', le antiche pietre squadrate in trachite che la rivestono dai tempi della Serenissima. I lavori avranno una durata di circa 400 giorni (finiranno a gennaio 2024) e procederanno con due piccoli cantieri mobili, coperti per lavorare con qualsiasi condizione atmosferica, posizionati nei due lati della piazza, che si sposteranno in maniera opposta per non creare intralcio alle persone e alle attività commerciali. Oggi nell'area marciana ha effettuato un sopralluogo l'assessore Francesca Zaccariotto, che in un incontro con l'Associazione San Marco e i titolari delle attività commerciali della piazza ha spiegato le varie fasi dell'intervento. La rimozione dei masegni è iniziata nei punti in cui è già stata fatta una valutazione sull'intervento di ristrutturazione, e quindi la catalogazione numerica, nel rispetto della sequenza di rimozione. Le pietre vengono poi portate nelle aree di cantiere per la lavorazione e successivamente ricollocate in base alla numerazione". "In base al cronoprogramma - ha spiegato Zaccariotto - saremo presenti in piazza san Marco fino a maggio per poi liberarla da ogni cantiere nel periodo estivo, fino al mese di ottobre, permettendo così la realizzazione di tutti gli eventi programmati". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia: la Commissione di Venezia boccia la legge russa, minaccia la libertà di espressione

Gaza: sistema sanitario "in ginocchio". Centinaia di Palestinesi costretti a vivere tra i rifiuti

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono lo Stato di Palestina