Meloni, il Mes non è una banca centrale, sarei prudente

Se intervenisse su una crisi bancaria Stati dovrebbero rifondere
Se intervenisse su una crisi bancaria Stati dovrebbero rifondere
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - "Sul tema del Mes, che non è all'ordine del giorno del Consiglio europeo ma è stato citato in più occasioni, anche in rapporto alla clausola di backstop che servirebbe a far fronte alla crisi bancaria. Quando è fallita la banca della Silicon Valley è intervenuta la Federal Reserve, quando è fallita Credit Suisse la banca centrale svizzera. Se ci fosse una crisi bancaria in seno alla Ue anche la Bce farebbe la sua parte. Il Mes non è una banca centrale, ha una disponibilità importante ma limitata. Di fronte a una crisi, se gli interventi dovessero essere più importanti della sua dotazione il risultato sarebbe che il Mes si troverebbe a chiamare gli Stati a rifondere per queste crisi. Sarei prudente". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni alla Camera, nella sua replica nel dibattito sulle comunicazioni in vista del Consiglio europeo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi: crollano le pale dell'iconico Moulin Rouge, nessun ferito

Portogallo: a 50 anni dalla rivoluzione, i garofani stanno appassendo?

Le notizie del giorno | 25 aprile - Pomeridiane