Segregata in casa con gli infissi sbarrati e senza maniglie

Una donna salvata dalla Polizia nel Nuorese, arrestato compagno
Una donna salvata dalla Polizia nel Nuorese, arrestato compagno
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MACOMER, 09 MAR - Da tempo viveva segregata in una casa alla periferia di Macomer (Nuoro), rinchiusa dal compagno che le impediva di uscire sottoponendola a continue vessazioni e maltrattamenti anche di natura fisica. A salvarla sono stati gli agenti del Commissariato del paese del Marghine che, giunti sul posto dopo una segnalazione dei servizi sociali del Comune, hanno sentito i lamenti della donna provenire dall'interno dello stabile la cui porta risultava chiusa a chiave dall'esterno. I poliziotti hanno trovato anche gli infissi sbarrati e legati con fil di ferro e anche le maniglie dei serramenti erano state eliminate. Una volta rintracciato il compagno, un 45enne originario del sassarese, ma residente a Macomer, la donna è stata liberata mentre l'uomo è stato arrestato in flagranza di reato con l'accusa di sequestro di persona e maltrattamenti e trasferito nel carcere oristanese di Massama. La compagna è stata fatta assistere da una psicologa ed è stata affidata ad una casa famiglia in località protetta. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ilaria Salis candidata alle elezioni europee con Alleanza Verdi e Sinistra

Polonia, arrestata sospetta spia russa: raccoglieva informazioni per attacco a Zelensky

Crisi in Medio Oriente, tra gli italiani preoccupazione e insoddisfazione per il ruolo dell'Ue