Covid:atti, l'11/2 Sileri chiese verifiche su preparazione

'Su reparti e respiratori'. Risposta, 'scenario bassa gravità'
'Su reparti e respiratori'. Risposta, 'scenario bassa gravità'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 08 MAR - L'11 febbraio 2020, una decina di giorni prima del primo caso Covid accertato a Codogno, l'allora viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri chiese di "effettuare una ricognizione sui reparti di malattie infettive esistenti, sul numero dei posti letto dedicati 24ore su 24, sul numero dei respiratori e di personale disponibile". Emerge dal "resoconto" della "task force" del Ministero, agli atti dell'inchiesta dei pm di Bergamo. Giuseppe Ruocco, all'epoca segretario generale del Ministero e tra i 19 indagati, come riportato nelle carte, avrebbe risposto che era "sufficiente" una "mappatura rispetto ad uno scenario di bassa gravità" (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze: 5mila in piazza contro la violenza degli agenti

Anniversario della guerra in Ucraina, von der Leyen vola a Kiev. Presente anche Meloni per il G7

Ungheria, fiducia ritrovata nella Svezia: incontro a Budapest tra Orbán e Kristersson