Lancio petardi in stadio Napoli, Daspo per 3 tifosi laziali

Ritenuto ai vertici di un clan, indagini della Polizia
Ritenuto ai vertici di un clan, indagini della Polizia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 07 MAR - Il questore di Napoli ha adottato tre provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO), per periodi di due e cinque anni, nei confronti di tre tifosi laziali di 22, 24 e 35 anni. In particolare, nel corso della partita di calcio Napoli-Lazio di venerdì scorso presso lo stadio "Maradona", erano stati lanciati da alcuni tifosi ospiti diversi fumogeni e 9 petardi, di cui uno era caduto nel settore inferiore della curva A; un tifoso partenopeo l'aveva raccolto ma gli era esploso tra le mani causandogli delle lesioni. Gli agenti della Digos, anche grazie alla visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti presso l'impianto sportivo ad opera degli operatori del Gabinetto Interregionale di Polizia scientifica, avevano individuato tre autori delle accensioni e dei lanci degli artifizi pirotecnici e li avevano arrestati per lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Europee, ufficialmente aperta la campagna elettorale in Italia: tutto quello che c'è da sapere

Elezioni regionali in Basilicata: chiusi i seggi, via allo spoglio. Centrodestra avanti con Bardi