EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Crisanti, governo sapeva ma non agì in tempo contro il Covid

Ignorato per 16 anni il pericolo di una pandemia in Italia
Ignorato per 16 anni il pericolo di una pandemia in Italia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 04 MAR - Già dal 12 febbraio 2020, ossia otto giorni prima del Paziente 1, i componenti "prima della della task force del ministero e poi del Cts, conoscevano "la situazione di vulnerabilità in cui si trovava l'Italia di fronte alla la pandemia di Covid" e tuttavia decisero di secretare il piano che avrebbe potuto salvare migliaia di vite. Lo scrive il microbiologo Andrea Crisanti nella consulenza depositata alla Procura di Bergamo. Nell'inchiesta coinvolti 19 indagati, tra cui l'ex premier Giuseppe Conte, l'ex ministro Speranza e il governatore della Lombardia Attilio Fontana. "Per 16 anni", dal 2004 al 2020 - aggiunge Crisanti -, non era "mai stata verificata la preparazione dell'Italia nei confronti di un rischio pandemico". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: nuovi aiuti dagli Stati Uniti, il G7 valuta di finanziare Kiev con i beni russi

Papua Nuova Guinea: frana provoca oltre cento morti

Guerra a Gaza: l'Italia stanzia 5 milioni di euro per l'Unrwa