EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Arsenale Grande Guerra in casa nel Bellunese con 80 bombe a mano

Sequestro Cc. Possibile legame con sversamento tritolo nel Piave
Sequestro Cc. Possibile legame con sversamento tritolo nel Piave
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COMELICO SUPERIORE (BELLUNO), 27 FEB - Più di ottanta bombe a mano, molte delle quali in cattivo stato di conservazione, numerosi proiettili di artiglieria e due fucili risalenti all'inizio del Novecento, sono stati sequestrati dai carabinieri in un'abitazione privata di Comelico Superiore (Belluno). Si tratta, secondo quanto accertato, di materiale riferibile a ritrovamenti nella zona di residui bellici utilizzati nel corso della Prima guerra mondiale, e per la cui rimozione è stato necessario l'intervento degli artificieri. Il proprietario della casa è stato denunciato per detenzione illegale di armi ed esplosivi, non avendo adempiuto alle norme che disciplinano l'attività di collezionismo militare. Nei giorni scorsi, a San Pietro di Cadore (Belluno), si era assistito a un'anomala colorazione delle acque del fiume Piave, sulla quale stanno compiendo accertamenti tecnici dell'Arpav. Secondo le ipotesi più verosimili, questa colorazione potrebbe essere ricondotta allo sversamento di tritolo, sostanza presente negli ordigni bellici, di cui qualcuno potrebbe essersi liberato. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudafrica al voto: elezioni legislative ad alto rischio per l'Anc, il partito di Mandela

"All eyes on Rafah", in milioni condividono l'immagine AI sui social dopo le stragi alle tendopoli

Elezioni europee: Euronews intervista Anders Vistisen, spitzenkandidat di Identità e Democrazia