Braccianti stranieri segregati e sfruttati, 3 arresti in Fvg

Operazione Gdf a Gorizia e Udine. Anche 2 minori tra le vittime
Operazione Gdf a Gorizia e Udine. Anche 2 minori tra le vittime
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GORIZIA, 24 FEB - La Guardia di Finanza di Gorizia ha arrestato tre persone per il reato di caporalato. Vengono loro contestati il reato di intermediazione illecita e sfruttamento della manodopera, con le aggravanti della minaccia, del numero e della minore età dei lavoratori. Una quarta persona, fermata in un primo tempo, è stata scarcerata e sottoposta all'obbligo di dimora. Gli arrestati tenevano i lavoratori in uno stato di semi-segregazione. Questi hanno, infatti, hanno dichiarato che non potevano uscire dai dormitori e che erano stati loro sottratti i documenti di identità. Nel corso di una perquisizione, eseguita da oltre 50 militari, nelle abitazioni e nei locali in uso agli indagati - tre cittadini romeni e uno moldavo - situati in provincia di Gorizia e Udine, tra cui 3 dormitori, è stata riscontrata la presenza di 30 lavoratori di nazionalità romena, tutti irregolari, tra cui due minorenni, un ragazzo di 17 anni e uno di 16, alloggiati in condizioni igienico-sanitarie precarie e ammassati in spazi non idonei. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze: 5mila in piazza contro la violenza degli agenti

Anniversario della guerra in Ucraina, von der Leyen vola a Kiev. Presente anche Meloni per il G7

Ungheria, fiducia ritrovata nella Svezia: incontro a Budapest tra Orbán e Kristersson