EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sisma Turchia:in partenza dal porto di Trieste i primi aiuti

Organizzati da hub nazionale individuato da P. Civile in Fvg
Organizzati da hub nazionale individuato da P. Civile in Fvg
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 16 FEB - E' prevista per questa sera la partenza dal porto di Trieste dei primi aiuti destinati alle popolazioni colpite dal terremoto in Turchia e gestiti dall'hub nazionale individuato dal Dipartimento di Protezione civile in Friuli Venezia Giulia. Lo rende noto la Regione. I container con gli aiuti sono stati caricati sui camion della Protezione civile di Palmanova e successivamente su un traghetto con destinazione porto di Mersin. All'interno del traghetto, informa il vicepresidente del Fvg con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, sono stati riservati 20 slot, ciascuno dei quali potrà ospitare due container da 20 piedi o in alternativa un semirimorchio. Il materiale proviene da Umbria, Marche, Bolzano, Emilia Romagna, Calabria, Basilicata e Puglia oltre che da associazioni nazionali di protezione civile e dal Fvg. Riccardi, d'intesa con il governatore Massimiliano Fedriga, ha firmato un decreto che prevede un impegno di spesa di 600mila euro per organizzare, in regime di urgenza, le operazioni necessarie all'invio degli aiuti umanitari. Sulla base delle disponibilità giunte dalle regioni e approvate dal sistema europeo, è previsto l'arrivo di circa 70 container mentre nel centro operativo di Palmanova verranno predisposti circa 20 semirimorchi di aiuti. Secondo Riccardi, si prevede di completare l'invio con ulteriori due viaggi previsti nei prossimi giorni. In Turchia giungeranno gruppi elettrogeni, tende, bagni mobili, vestiario, cucine da campo, brandine, letti singoli e a castello, dispositivi medici e altro. Il materiale offerto dal Fvg consiste in 75 tende, 150 brandine da campo, 200 coperte, 100 cuscini, 20 riscaldatori ad olio portatili, 3 container, 2 metri cubi circa di altri materiali di consumo come pannolini, prodotti per pulizia, disinfezione e altro. La multinazionale Danieli ha donato 120 gruppi elettrogeni e 7 moduli abitativi ricondizionati su container. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Al via gli Europei 2024, si comincia con i padroni di casa della Germania

Analisi: le navi russe schierate a Cuba sono una "dimostrazione di forza" di Putin

Arabia Saudita: tutto pieno alla Mecca, come è cresciuto l'indotto economico intorno all'Hajj