Berlusconi, Pd ostaggio demagogie grilline è pericolo per Paese

Lo Stato deve essere un loro alleato, non un ostacolo
Lo Stato deve essere un loro alleato, non un ostacolo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 06 FEB - "Stiamo assistendo, purtroppo, ad un ritorno di istanze antiliberali, populiste e giustizialiste con un Partito Democratico tentato dal ritorno al passato ideologico e ostaggio delle demagogie grilline". Lo afferma il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rispondendo a Mattino 5 su quali siano oggi i pericoli per l'Italia. "Pochi giorni fa uno dei candidati a guidare il Pd si è dichiarato orgogliosamente comunista, orgogliosamente fedele ad un'ideologia e ad un regime responsabile di 85 milioni di morti nella storia dell'umanità. Anche per questo molti italiani mi dicono, telefonandomi o scrivendomi di considerarmi un benefattore dell'Italia perché, mettendo a rischio la mia libertà e le mie imprese, nel 1994 sono sceso in campo e ho impedito ai comunisti di prendere il potere nel nostro Paese". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Difesa: Rishi Sunak annuncia piano aumento spesa al 2,5 per cento del Pil

Portogallo: a 50 anni dalla Rivoluzione dei Garofani le foto di Alfredo Cunha raccontano la storia

Le notizie del giorno | 23 aprile - Serale