Giorno Memoria: vandalizzata targa ebrei a Bordighera

Nel punto da dove fuggirono decine di famiglie ebraiche
Nel punto da dove fuggirono decine di famiglie ebraiche
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BORDIGHERA, 27 GEN - La targa che commemorava gli ebrei in fuga dalla baia di "Bagnabraghe", a Bordighera, è stata vandalizzata nella tarda mattinata da ignoti che l'hanno riversata nella sottostante scarpata. Un gesto avvenuto a poche ore dalla commemorazione della stessa, in occasione della giornata della memoria. "Si presume che sia successo tra mezzogiorno e l'una e trenta - commenta il presidente Anpi di Bordighera, Giorgio Loreti, avvisato da un funzionario del Comune -. Qualcuno ha staccato la targa, che l'Anpi aveva posto in ricordo degli ebrei, che, soprattutto nel 1939, si imbarcavano da questa spiaggetta per andare in Francia, sfuggendo alle persecuzioni naziste". La targa è stata apposta nel 2019 e stamattina era stata adornata con un mazzo di fiori. "Il fatto che questo atto sia stato compiuto proprio oggi - prosegue Loreti - è una provocazione ancora più marcata". Parole di condanna anche da parte del sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito, che avverte: "Un tale gravissimo episodio sarà motivo per ricordare con ancora più forza la terribile tragedia vissuta dagli ebrei e contrastare ogni forma di negazionismo". La spiaggia era stata soprannominata "bagnabraghe", perché per salire sulle barche gli ebrei erano costretti a camminare per qualche metro in acqua, bagnandosi i pantaloni (le braghe). (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Venezia: parte il ticket da 5 euro, chi paga e chi no

Guerra in Ucraina: Kiev ha usato missili a lungo raggio Atacms degli Stati Uniti

Le notizie del giorno | 25 aprile - Mattino