Maltempo: Senigallia, già 9 persone in struttura accoglienza

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Centro Caritas-Cri, residenti di luoghi già colpiti da alluvione
Centro Caritas-Cri, residenti di luoghi già colpiti da alluvione

(ANSA) – ANCONA, 23 GEN – Dopo l’apertura di una struttura
di accoglienza al seminario vescovile di Senigallia (Ancona),
per accogliere eventuali sfollati a causa del maltempo e della
piena del fiume Misa, sono già nove le persone finora accolte.
La struttura, gestita dalla fondazione Caritas Senigallia in
collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Comitato di
Senigallia, era stata aperta già da ieri sera, 22, gennaio,
all’avvio della fase di allarme. L’edificio è predisposto per
ospitare gli sfollati e coloro che non hanno piani alti in cui
rifugiarsi: l’invito del Comune era infatti quello di salire ai
piani superiori per non mettere a rischio la propria incolumità
dato l’alto rischio di esondazione del fiume Misa. I primi a trovare riparo nel centro di accoglienza sono state
due persone che vivono sole, e alcune coppie (moglie e marito,
genitore e figlio) che abitano in appartamenti al pianterreno
nelle zone già colpite lo scorso 15 settembre dall’alluvione:
via Verdi, Borgo Molino e Bettolelle. Queste persone rimarranno
nella struttura fino a cessato allarme. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.