Una tonnellata cocaina sequestrata su cargo in porto Savona

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Era nella presa a mare dei motori. Operazione della Gdf di Bari.
Era nella presa a mare dei motori. Operazione della Gdf di Bari.

(ANSA) – SAVONA, 18 GEN – Una tonnellata di cocaina,
trasportata un cargo, è stata sequestrata dalla Guardia di
finanza di Bari nel porto di Savona. La droga era nascosta nella
parte sommersa del mercantile ed è stata recuperata dai
sommozzatori della Sezione Operativa Navale di Savona. Sono
stati sequestrati, a carico di ignoti, 741 panetti di cocaina,
imballati in 26 involucri di cellophane, abilmente occultati
nelle “prese a mare” dei motori dell’imbarcazione, per un peso
complessivo di circa una tonnellata. L’intervento è lo sviluppo
di un’operazione che il 2 gennaio scorso aveva portato
all’arresto di quattro albanesi e al sequestro di 3,5 quintali
di cocaina. I quattro erano stati sorpresi in una struttura
ricettiva di Celle Ligure (Savona). Anche in quel caso la droga
era arrivata in porto a Savona. Dopo l’arresto dei quattro la
Guardia di finanza aveva saputo dell’arrivo in porto a Savona di
un altro carico di stupefacente su un mercantile, battente
bandiera di Hong Kong, partita dal porto di Santos in Brasile il
30 dicembre scorso. Per questo è scattato il monitoraggio del
cargo, con mezzi aerei e navali, una volta superata Gibilterra.
Ieri mattina l’arrivo in porto a Savona e il blitz. L’operazione rientra nelle indagini delle Fiamme Gialle
baresi – coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia del
capoluogo pugliese – mirate a ricostruire l’operatività di
un’associazione per delinquere dedita al traffico transnazionale
di cocaina, che opererebbe nel centro-sud Italia in
collaborazione con soggetti della criminalità albanese. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.