Venti di burrasca sull'Italia, in settimana altre piogge

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Prima perturbazione atlantica del 2023 sta per uscire dal Paese
Prima perturbazione atlantica del 2023 sta per uscire dal Paese

(ANSA) – ROMA, 10 GEN – La prima perturbazione atlantica del
2023 sta per uscire dall’Italia lasciando come ‘ricordo’ il
vento forte. E già domani è previsto un nuovo peggioramento
delle condizioni meteo al Nord-Ovest e in Toscana. Secondo le
previsioni di Lorenzo Tedici, meteorologo del sito
www.iLMeteo.it, la giornata di oggi vedrà protagonista il
Maestrale, specie in Sardegna ma anche sul meridione e parte
delle regioni centrali. Al Nord, il protagonista sarà invece il
Foehn, il vento secco e relativamente caldo che scende dalle
Alpi. Le temperature dopo un diffuso calo notturno, a causa del
cielo sereno al Centro-Nord e a causa dei venti di Maestrale al
Sud, torneranno a salire riportandosi sopra la media del
periodo. Nel dettaglio, “con lo spostamento della perturbazione verso
la Grecia – sottolinea Tedici – avremo residue piogge specie sul
medio Adriatico, in Puglia, Calabria e Sicilia. La giornata di
domani sarà in prevalenza serena, poi, dalla sera, l’arrivo di
una nuova veloce perturbazione atlantica porterà un
peggioramento verso il Nord-Ovest e la Toscana”. Giovedì questa
perturbazione scaricherà piogge diffuse al Centro-Sud e
marginalmente al Nord-Est ma, come quella in atto, sarà veloce e
lascerà subito il Paese sempre verso la Grecia. “In seguito, con
l’espansione dell’Anticiclone delle Azzorre sull’Europa
occidentale, avremo di nuovo prevalenza di sole sullo Stivale:
sembrerà di essere al 15 marzo o al 15 novembre e non al 15
gennaio. Per adesso – conclude il meteorologo – per almeno altri
10 giorni non sono previste irruzioni di aria fredda polare
degne della stagione”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.