Pm, per attivista Ultima generazione sorveglianza 'semplice'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Nessun obbligo di dimora'. Lui in aula, 'lottiamo per futuro'
'Nessun obbligo di dimora'. Lui in aula, 'lottiamo per futuro'

(ANSA) – MILANO, 10 GEN – Il “contesto di queste condotte è
comunque di limitata offensività”. Con queste parole il pm di
Milano Mauro Clerici ha chiesto di applicare la misura di
sicurezza della sorveglianza, nella forma “semplice”, per un
anno per lo studente 20enne Simone Ficicchia, attivista del
movimento ambientalista Ultima generazione, protagonista di una
serie di blitz negli ultimi mesi, tra cui quello dello scorso 7
dicembre con vernice lanciata sull’ingresso del teatro alla
Scala. Per il giovane la Questura di Pavia ha chiesto, invece, la
sorveglianza speciale per un anno con anche obbligo di soggiorno
(o dimora) a Voghera, dove risiede. Obbligo che, però, secondo
il pm, non deve essere applicato in questo caso e da qui la
richiesta di sorveglianza “semplice”, ossia con una serie di
prescrizioni nei comportamenti e controlli che dovranno essere
poi stabiliti dai giudici. La Sezione misure di prevenzione del
Tribunale si è riservata di decidere, dopo la richiesta del pm e
quella, ovviamente di “rigetto”, della difesa e depositerà il
provvedimento entro 30 giorni. Ficicchia con dichiarazioni spontanee in aula (c’erano anche
alcune decine di attivisti ad ascoltarlo) ha spiegato che
“l’obiettivo delle nostre azioni non violente è la salvaguardia
del futuro” e per questo “mettiamo in gioco i nostri corpi”.
Nelle azioni di “imbrattamento nei musei” o come in “quella alla
Scala”, ha aggiunto, “c‘è sempre il rispetto per le opere
d’arte, scegliamo le opere che hanno dei vetri protettivi e noi
usiamo una vernice che è subito lavabile”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.