Disincagliata portacontainer bloccata in porto Gioia Tauro

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Impegnati 5 rimorchiatori. Si valutano eventuali danni a scafo
Impegnati 5 rimorchiatori. Si valutano eventuali danni a scafo

(ANSA) – GIOIATAURO, 10 GEN – E’ stata disincagliata la nave
portacontainer Msc Eliane, lunga 340 metri larga 46 e con un
pescaggio di 14 metri e battente bandiera panamense, bloccata da
ieri mattina in uscita dopo essere finita, per cause in corso di
accertamento, sulla barriera frangiflutti del bacino di
evoluzione del porto di Gioia Tauro.
Le operazioni di disincaglio, terminate stamane, sono andate
avanti con l’utilizzo di cinque rimorchiatori del servizio
Con.Tug, con il coordinamento della Capitaneria di porto. Il
disincaglio della nave, pur in presenza di un peggioramento
delle condizioni meteomarine sulla zona, sono state facilitate
dall’innalzamento del moto ondoso.
La Msc Eliane, che prima dell’incidente occorsogli era diretta a
Malta, si sta dirigendo verso una banchina dello scalo dove si
procederà all’accertamento degli eventuali danni. Solo se le
condizioni dello scafo lo permetteranno la nave carica di
container potrà riprendere il mare, altrimenti si potrebbe
procedere al reimbarco dei container su un’altra nave.
Dai primi accertamenti svolti già ieri con l’ausilio dei
sommozzatori non sarebbe emersa la presenza di squarci
importanti, anche se non si può ancora escludere nulla perché
eventuali lesioni potrebbero risultare non perfettamente
visibili. E’ ipotizzabile ma da verificare, inoltre, che degli
squarci si siano prodotti nella prima barriera in lamiera dello
scafo, che ne ha due ad intercapedine. La nave comunque, e la
cosa sembra rassicurare gli esperti, non avrebbe imbarcato
acqua. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.