Ex Ilva: sindacati lavorano a manifestazione a Palazzo Chigi

Convocati il 28 dicembre i rappresentanti degli enti locali
Convocati il 28 dicembre i rappresentanti degli enti locali
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 25 DIC - Fiom, Uilm e Usb hanno deciso di intraprendere un percorso di iniziative pubbliche per continuare la mobilitazione con l'obiettivo di cambiare l'attuale governance di Acciaierie d'Italia, condizione "assolutamente necessaria a garantire una transizione ecologica e sociale di un territorio che inevitabilmente non può continuare a subire ricatti da parte di Arcelormittal". "È inaccettabile - dicono i sindacati - che il governo Meloni ceda alle pressioni della multinazionale e conceda ulteriori risorse pubbliche senza un indirizzo chiaro sul futuro ambientale e occupazionale del sito di Taranto". Quindi, le organizzazioni sindacali invitano per il 28 dicembre alle ore 09:30, presso l'aula consiliare della Provincia di Taranto, il Sindaco di Taranto, il Presidente della Provincia, i sindaci dell'area ionica e il Presidente della Regione per programmare, insieme alle istituzioni del territorio, una giornata di mobilitazione presso la sede di Palazzo Chigi da svolgersi entro il 13 gennaio 2023. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale