Fidanzati morti in Gb: madre ragazza, voglio corpo a casa

"Siamo disperati, mia figlia era solare, gentile e generosa"
"Siamo disperati, mia figlia era solare, gentile e generosa"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MESSINA, 23 DIC - "Siamo disperati, non pensavamo potesse mai accadere una cosa del genere, mia figlia era una ragazza solare, gentile e molto generosa. Amava il suo ragazzo ed era venuta qui in Inghilterra per trovarlo e stare con lui e poi sarebbe tornata presto a casa. Siamo in Inghilterra ma ancora non sappiamo nulla dagli investigatori su quanto accaduto. Stiamo andando proprio a parlare con loro e ci incontreremo anche con i genitori del ragazzo". Lo dice, raggiunta telefonicamente dall'ANSA, Anna Niosi madre di Francesca Di Dio, 20 anni, la ragazza originaria di Montagnareale (Messina) trovata morta con il fidanzato Nino Calabró, 25 anni, originario di di Barcellona Pozzo di Gotto ma residente a Milazzo, nella casa di lui a Thornaby, sulla riva ovest del fiume Tess, nella contea dello Yorkshire in Gran Bretagna. "Spero presto si faccia chiarezza su quanto accaduto - aggiunge la mamma di Francesca - e che presto possiamo tornare con il corpo della mia ragazza a casa". Un giovane è stato fermato dalla polizia che ancora non parla di "omicidio" anche se tutti gli elementi inducono a ritenere che la giovane coppia sia stata assassinata (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump