Trasporti:Casapound, no caro-voli da e per Sicilia

Esposti striscioni in aeroporti Catania e Palermo
Esposti striscioni in aeroporti Catania e Palermo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CATANIA, 16 DIC - Uno striscione con la scritta "Basta caro voli ! La Sicilia è Italia" è stato esposto da Casapound contro gli aumenti dei prezzi dei biglietti aerei da e per la Sicilia all'ingresso dell'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania e dell'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo. Lo rende noto lo stesso movimento. "E' abbastanza evidente - afferma in una nota Casapond Italia - che esistono delle Compagnie, ed è grave che una di queste sia proprio quella di bandiera, che operano quasi in regime di monopolio per le rotte maggiormente battute dai siciliani. Ciò favorisce un'autonomia nell'applicazione dei prezzi inaccettabile e che diventa un vero e proprio cartello, nello specifico per Palermo e nella tratta su Roma, tra Ita e Ryanair. Dovrebbe esistere, come per la Sardegna, la cosiddetta continuità territoriale che imporrebbe in qualsiasi periodo dell'anno prezzi calmierati che agevolino gli spostamenti degli isolani da e per il Continente". "Caro Schifani - conclude Casapound - non basta fare gli spot sulle tv nazionali. In Sicilia serve una seria politica della mobilità, a partire dal ponte sullo Stretto, di competenza del Governo centrale, progetto che ci vede favorevoli". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, aumentano gli aiuti umanitari ma preoccupa la crisi idrica

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni

Le notizie del giorno | 12 aprile - Serale