Brucellosi: malore allevatore dopo abbattimento dei vitelli

L'imprenditore chiedeva controanalisi, ora grave al Cardarelli
L'imprenditore chiedeva controanalisi, ora grave al Cardarelli
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CASERTA, 16 DIC - Un allevatore bufalino del Casertano è stato ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli, dove si trova ora in terapia intensiva, in seguito ad un malore provocato dall'abbattimento delle bufale della sua azienda, partito di recente dopo la positività alla brucellosi di alcuni capi, e che sta proseguendo nonostante l'allevatore abbia chiesto al servizio veterinario dell'Asl di Caserta di effettuare le controanalisi per accertare che i capi siano davvero malati. Il malore è arrivato mentre venivano portati via i vitelli per essere abbattuti. A rendere noto l'episodio è stata l'Associazione tutela allevamento bufala mediterranea, che fa parte del Coordinamento di associazioni di allevatori bufalini del Casertano che da oltre un anno si batte perché la Regione Campania modifichi la sua strategia di eradicazione di brucellosi e tubercolosi bufaline, basata soprattutto sugli abbattimenti dei capi trovati positivi ad una prima analisi; patologie che colpiscono soprattutto gli allevamenti del Casertano. Il portavoce degli allevatori Gianni Fabbris si è subito recato in ospedale "per portare alla famiglia dell'allevatore la solidarietà di tutto il Movimento e dei cittadini che ne sostengono le ragioni. Nulla resterà impunito" assicura Fabbris. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 15 aprile - Serale

Portogallo, i giovani votano destra: il peso del partito Chega! verso le elezioni europee

Sydney, attacco con coltello in una cchiesa: feriti diversi fedeli e il vescovo, nessuna vittima