Scoperti reperti etruschi in negozio a Poppi, 2 denunciati

Gdf fa un controllo di routine e trova pezzi di archeologia
Gdf fa un controllo di routine e trova pezzi di archeologia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - POPPI (AREZZO), 14 DIC - Due denunciati per ricettazione e sequestro di sette reperti archeologici di origine etrusca da parte della guardia di finanza di Poppi (Arezzo). I reperti risalgono al periodo tra il VII e il VI secolo a.C., di probabile provenienza dall'area dell'Etruria meridionale (alto Lazio). Sono manufatti in ceramica e terracotta di pregiata fattura e di inestimabile valore, destinati, al tempo, all'utilizzo quotidiano, per conservare alimenti e bevande. I finanzieri hanno rintracciato i primi cinque pezzi in un negozio a Poppi durante un controllo amministrativo, un altro pezzo era nella casa del titolare dell'esercizio, l'ultimo reperto - un raro recipiente in terracotta del VI secolo a.C. - in quella di un uomo residente a Calenzano (Firenze) considerato il "fornitore" dei reperti e perqusiito, anche per ricostruire i flussi finanziari delle varie cessioni. Gli oggetti sono due oinochoe in bucchero (brocca di vino), un oinochoe in ceramica d'impasto a bocca trilobata, un holmos (vaso su alto piede) in ceramica d'impasto rosso, un kylix (coppa per il vino) in bucchero, una olla biconica (recipiente di terracotta, destinato perlopiù alla cottura o alla conservazione dei cibi), una tazza attingitoio. L'intervento è stata svolto in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica di Siena - Grosseto - Arezzo, la quale ipotizza che, per le tracce di incrostazioni terrose, di solidificazioni calcaree e, in alcuni casi, di fratture, i reperti provengano da scavi archeologici non autorizzati. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump