Meloni, leggi razziali una macchia indelebile per l'Italia

"Governo pronto a combattere l'antisemitismo"
"Governo pronto a combattere l'antisemitismo"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Le leggi razziali del 1938 rappresentano il punto più basso della storia italiana, una vergogna che ha segnato la nostra storia per sempre, come ho detto più volte e lo ribadisco. È una macchia indelebile, un'infamia che avvenne nel silenzio di troppi". Così la premier Giorgia Meloni, intervenendo all'inaugurazione della lapide nella sede dell'Ordine dei giornalisti del Lazio che ricorderà i nomi e le storie dei giornalisti romani vittime della repressione e della violenza nazifascista. "La sfida nella lotta alla discriminazione e all'antisemitismo - ha aggiunto - non è qualcosa per cui dobbiamo guardare indietro ma all'oggi. Non è una sfida che abbiamo vinto, perché l'antisemitismo riemerge con altre facce e strumenti nuovi e diversi. È una battaglia che coinvolge le istituzioni, la politica e il governo, e chi racconta la realtà. Il Governo italiano - ha assicurato - è sempre pronto, concentrato e attento per combattere ogni forma di discriminazione e antisemitismo che rischia ancora di essere presente fra noi". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, aumentano gli aiuti umanitari ma preoccupa la crisi idrica

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni

Le notizie del giorno | 12 aprile - Serale