Convalidati i fermi emessi per i tre vertici del clan Mazzarella

Uno preso in fuga, altri due poco prima che lasciassero Napoli
Uno preso in fuga, altri due poco prima che lasciassero Napoli
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 09 DIC - Sono stati convalidati i provvedimenti di fermo emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti dei cugini Michele e Ciro Mazzarella, 44 e 51 anni, e di Salvatore Barile, 38 anni, ritenuti dagli inquirenti ai vertici del clan Mazzarella. A notificare i provvedimenti cautelari agli indagati, lo scorso 7 dicembre, sono stati gli agenti della Squadra Mobile e i militari Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli. Michele Mazzarella è stato bloccato a Pisa dalla Polizia ferroviaria di Genova, mentre cercava di lasciare l'Italia in treno alla volta della Germania. I cugini Mazzarella e Barile sono accusati di associazione di tipo mafioso in qualità di vertici del noto clan Mazzarella e di estorsione aggravata dal metodo mafioso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni di guerra in Ucraina: aiuti dall'Ungheria attraverso la Transcarpazia

Russia, corpo di Alexei Navalny consegnato alla madre

Houthi colpiscono una nave: enorme chiazza di petrolio nel Mar Rosso