Spezia, migranti restaurano piazza per ringraziare quartiere

Con fondi Caritas: "Investiamo su impegno civico"
Con fondi Caritas: "Investiamo su impegno civico"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LA SPEZIA, 07 DIC - I migranti ospitati al centro d'accoglienza restaurano la piazza del quartiere che li ospita in vista del Natale. Succede alla Spezia nel rione di Pegazzano, dove sorge la Cittadella della Pace della Caritas diocesana. L'associazione, che ogni anno finanzia le illuminazioni di un grande albero di Natale da installare nel quartiere, ha deciso quest'anno di utilizzare quei fondi per rimettere in sesto la piazzetta ammalorata che sorge all'entrata del parco giochi. "Risparmiamo sull'illuminazione e investiamo nell'impegno civico e nel rispetto dei luoghi che ci circondano, cercando di donare un ambiente gratificante a favore dei cittadini di Pegazzano, che da sempre ci supportano nelle nostra attività con un animo di condivisione nei confronti di chi è meno fortunato", ha detto don Luca Palei, direttore della Caritas spezzina. Ad occuparsi dell'opera la cooperativa sociale "Il cedro", in collaborazione con gli ospiti stessi della Cittadella della pace che decoreranno lo spazio assieme ai bambini delle scuole. Il 22 dicembre la piazza sarà pronta. "Per comporre una comunità coesa bisogna collaborare, realizzare opere come questa - ha detto il sindaco Pierluigi Peracchini -. Don Luca riesce a fare questo con la Cittadella della Pace. Riqualificare gli ambienti significa favorire un momento di convivialità che aiuta l'incontro". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Egitto, Giordania, EAU, Qatar e Francia lanciano per via aerea tonnellate di aiuti

Dalle Baleari a Bacoli, il messaggio in bottiglia percorre 2000 miglia

Primarie Michigan: Trump batte Haley, Biden vince ma è bocciato dagli arabi-americani pro Palestina