Tra i doni per Papa Francesco anche presepe di un detenuto

Realizzato a mano da Dudù, napoletano in carcere ad Asti
Realizzato a mano da Dudù, napoletano in carcere ad Asti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ASTI, 18 NOV - In Vescovado ad Asti da giorni si consegnano doni e presenti per il Santo Padre, che arriverà in città nel fine settimana. Tra i tanti omaggi, figura anche un presepe realizzato dai detenuti del carcere di Asti, tramite l'associazione Effatà. Il presepe è stato realizzato artigianalmente da un detenuto originario di Napoli, 65 anni, che tutti chiamano "Dudù". In occasione della visita del Santo Padre, dalla direzione della Casa di Reclusione, in accordo con il vescovo mons. Marco Prastaro, è venuta la proposta di salutare il suo arrivo donandogli, durante la permanenza in Bescovado, un presepe realizzato da Dudù insieme ad alcuni pensieri e scritti dei detenuti. I presepi di Dudù saranno in esposizione e acquistabili, il sabato e la domenica pomeriggio fino al 18 dicembre, presso la bancarella situata sotto i portici Anfossi. L'iniziativa è inserita all'interno del progetto "Anche cose belle". La raccolta di fondi servirà per finanziare le attività all'interno dell'Istituto realizzate dall'Associazione di volontariato penitenziario Effatà di Asti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morte di Navalny: il funerale l'1 marzo a Mosca

Francia, fa discutere il trasferimento di 195 migranti da Mayotte a un castello alle porte di Parigi

Texas, decine di incendi fuori controllo: bruciati 300mila acri, evacuata fabbrica di armi nucleari