EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Omicidio a Foggia: convalidato arresto 17enne, resta in carcere

L' arma del delitto non è stata ancora trovata
L' arma del delitto non è stata ancora trovata
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FOGGIA, 30 NOV - La gip del Tribunale per i minorenni di Bari Patrizia Famà ha convalidato l'arresto del 17enne reo confesso di aver ucciso il 21enne Nicola Di Rienzo perché questi - secondo il racconto del ragazzino - pretendeva che rubasse per lui. Il giudice ha confermato la detenzione in carcere del presunto assassino. Il minorenne, durante l'interrogatorio, ha anche ribadito di aver trovato la pistola alcune settimane fa in campagna e di averla lasciata lì per poi andarla a riprendere il pomeriggio del delitto. Pistola che, al momento, non è stata trovata e che il 17enne ha confermato di avere portato con sé solo per intimorire Di Rienzo. I due domenica pomeriggio si sarebbero incontrati in un giardino pubblico per un chiarimento. Ma i toni della discussione sarebbero degenerati; a quel punto il minorenne avrebbe mostrato l'arma per spaventare il 21enne ma lui avrebbe tentato di strappargliela. Ne è nato un inseguimento per un centinaio di metri durante il quale il 17enne ha sparato alcuni colpi di pistola ferendo a morte, al torace e alla schiena, la vittima. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi