Condanne per 200 anni di carcere e assoluzioni per clan Silenzio

Coinvolti proprietari area, dipendenti comunali e titolari club
Coinvolti proprietari area, dipendenti comunali e titolari club
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 19 NOV - Oltre duecento anni di carcere sono stati inflitti ieri dal Tribunale di Napoli (gup di Napoli Fabio Lombardi) al termine di un processo, celebrato con il rito abreviato, che ha visto alla sbarra ventitre imputati ritenuti affiliati al clan Silenzio del quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli. Oltre alle condanne (tra le quali 20 anni a Francescio Silenzio, 18 ad Alfonso e Vincenzo Silenzio, 12 a Vincenzo Marigliano, 8 a Chiara Silenzio e Salvatore Mauro, difeso dall'avvocato Nicola Pomponio, 2 anni e 8 mesi a fronte di una richieste a 12 anni) ci sono state anche delle assoluzioni, come quella di Francesco Pio Silenzio (difeso dagli avvocati Gaetano Laiso e Raffaele Dell'Aglio), Pasqualina Di Leo, Leandro Silenzio. Assoluzioni, ma solo da alcuni capi d'accusa, anche per Francesco e Alfonso Silenzio, Ferdinando Pepe, Chiara Silenzio e Antonio Costabile. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: Trump vince le primarie dei repubblicani in tre Stati in un solo giorno

Svizzera: referendum per la riforma delle pensioni, urne aperte

Gaza: proteste a Tel Aviv e Gerusalemme, attesa la reazione di Hamas per il cessate il fuoco