EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Branco lupi in azienda agricola, azzannano animali e fuggono

Gradara, moglie imprenditore 'circondata' mentre dava becchime
Gradara, moglie imprenditore 'circondata' mentre dava becchime
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GRADARA, 30 NOV - Sette lupi sono piombati alle 7.30 di stamani nel cortile dell'azienda agricola Danilo Mancini a Granarola di Gradara (Pesaro Urbino) circondando in pochi attimi la moglie del proprietario che stava dando becchime a polli e tacchini. La donna, presa dal terrore, si è difesa con una pala che aveva a portata di mano. I lupi hanno azzannato gli animali mettendone in fuga tanti per poi dileguarsi verso i campi circostanti con le prede. Il proprietario dell'azienda ha chiamato i carabinieri e il 118 per dare soccorso alla moglie sotto choc. "Viviamo nel terrore - dice Danilo Mancini - è ora di dire basta ai lupi. Dopo i cinghiali ovunque che distruggono i raccolti, adesso abbiamo i lupi sotto le finestre di casa. Cosa fanno le istituzioni? Come ci difendono? Dobbiamo girare col fucile da caccia per fare gli agricoltori? Mia moglie ha rischiato grosso - aggiunge l'imprenditore - con sette lupi lupi affamati intorno a lei con la bava alla bocca. E se ci fosse stato un bambino li in mezzo? I politici devono darci risposte a cominciare dall'on. Carloni che ho chiamato subito. I lupi non possono essere lasciati senza controllo. Ne va delle nostre vite". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi