EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Per Coca Cola un nuovo stabilimento sostenibile a Gaglianico

Investimento da 30mln per produzione bottiglie Pet riciclate
Investimento da 30mln per produzione bottiglie Pet riciclate
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 11 NOV - Una fabbrica in disuso recuperata e riconvertita in un innovativo polo di sostenibilità dedicato alla produzione di bottiglie in plastica riciclata, che crea occupazione sul territorio. Il Gruppo Coca-Cola HBC, che con Coca-Cola HBC Italia rappresenta il principale imbottigliatore dei prodotti a marchio The Coca-Cola Company in Italia, ha inaugurato lo stabilimento di Gaglianico, nel Biellese. Con un investimento di 30 milioni di euro, il più grande del gruppo che si aggiunge agli oltre 100 milioni di euro in sostenibilità investiti negli ultimi 10 anni, la fabbrica, che era in disuso da otto anni è stata recuperata. L'impianto ora può trasformare fino a 30 mila tonnellate di Pet all'anno in nuove bottiglie in 100% Pet riciclato. "Vogliamo continuare ad investire e a fare la nostra parte sia per andare verso una reale economia circolare sia per contribuire allo sviluppo di progetti innovativi in un territorio al quale siamo particolarmente legati, nonostante le difficoltà legate all'aumento del costo delle materie prime e dell'energia", spiega Frank O'Donnell, General Manager di Coca-Cola HBC Italia. Il sito, che a tendere impiegherà 41 dipendenti, si estende su una superficie di 18.000 metri quadrati alimentata al 100% con energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, effettua 4.700 controlli qualità al giorno e dispone, tra i primi in Italia e nel mondo, di alcune tra le tecnologie ad oggi più avanzate. La minore richiesta di energia della tecnologia installata a Gaglianico, insieme all'utilizzo di energia elettrica al 100% da fonti rinnovabili, portano a una riduzione del 70% delle emissioni di CO2 nella produzione della preforma in rPET, rispetto alla produzione in altro stabilimento della stessa preforma in PET vergine. L'assessore al Lavoro di Regione Piemonte, Elena Chiorino, ha ringraziato Coca-Cola HBC Italia "per la fiducia ed il grande spirito imprenditoriale dimostrati, nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia e dalle tassazioni". Coca- Cola HBC Italia è già presente in Piemonte con la sua forza vendita e lo stabilimento di Roccaforte di Mondovì (CN) dove vengono imbottigliate le acque Lurisia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Netanyahu al Congresso Usa: "Guerra a Hamas fino alla vittoria totale"

Fao, "733 milioni di persone hanno sofferto la fame nel 2023"

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"