Cinghiali irrompono in una scuola, paura in classe

In Abruzzo, maestra ferita urtando armadio per difendere alunni
In Abruzzo, maestra ferita urtando armadio per difendere alunni
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BUSSI SUL TIRINO, 21 OTT - Paura e scompiglio in una scuola dell'infanzia di Bussi sul Tirino (Pescara) dove questa mattina una famiglia di quattro cinghiali ha fatto irruzione nella struttura, dopo avere sfondato prima la rete di recinzione del giardino e poi il vetro della porta d'ingresso. In pochi attimi il cinghiale più grande è entrato in un'aula dove una quindicina di bambini stavano facendo lezione. Nel panico generale, con i bimbi che saltavano sui banchi e urlavano, una maestra si è frapposta fra loro e l'animale, ferendosi leggermente a un fianco dopo avere urtato un armadio. Il frastuono ha richiamato l'attenzione del cuoco della scuola che prima, insieme alla maestra, ha fatto uscire rapidamente i bambini dall'aula, mentre il cinghiale visibilmente spaventato continuava a girare travolgendo banchi e sedie, poi ha aperto una porta di sicurezza attraverso la quale l'animale è riuscito a tornare all'aperto, per poi allontanarsi con il resto della famiglia, due cuccioli compresi. Nessun bambino, fortunatamente, è rimasto ferito, nonostante la fuga precipitosa. Sul posto sono intervenuti I Carabinieri Forestali, i Vigili del Fuoco e il sindaco Salvatore Lagatta, poco dopo sono arrivati i genitori, accorsi per riportare a casa i piccoli dopo averli tranquillizzati. La scuola si trova a diretto contatto con un bosco a ridosso della montagna, in una zona periferica del paese nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ue, Macron fa la corte a Orbán per evitare il veto ungherese sull'Ucraina

L'esercito israeliano a Ramallah e Betlemme. Arresti e morti in Cisgiordania e a Gaza

Riuscirà la Macedonia del Nord a eliminare il carbone entro il 2030? Più fondi per l'energia pulita