Turismo, il ministro Garavaglia apre il TTG a Rimini

Attesi mille buyer dall'estero, in esposizione 2.200 brand
Attesi mille buyer dall'estero, in esposizione 2.200 brand
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - RIMINI, 11 OTT - Apre domani alla fiera di Rimini la 59/ma edizione del TTG Travel Experience di Italian Exhibition Group. Tra le principali vetrine del turismo in Italia, assieme al 71/mo SIA Hospitality Design e al 40/mo SUN Beach&Outdoor Style, conta 2.200 espositori, mille buyer esteri, il 58% dall'Europa e il 42% provenienti dal resto del mondo, e oltre 200 eventi. Saranno presenti a raccontare i propri territori tutte le venti Regioni italiane e oltre 50 destinazioni estere. I tre saloni di Ieg saranno inaugurati ufficialmente alle 12 nella Hall Sud con un talk su "La svolta Unbound del turismo: progetti d'impresa per viaggiatori con nuove sensibilità" moderato dalla conduttrice televisiva Camila Raznovich. Interverranno, fra gli altri, Massimo Garavaglia, ministro del Turismo, Pierluigi De Palma, presidente Enac, Bernabò Bocca, presidente Federalberghi e Roberta Garibaldi, amministratore delegato Enit, Corrado Peraboni, amministratore delegato di Ieg. "Unbound" è il tema conduttore dei tre saloni, che "racconta una nuova attitudine per il viaggio e nell'accoglienza, liberata dai tempi o dai luoghi della vacanza tradizionale e più attenta alle nuove esigenze del turista", spiega Ieg. Presenti più di 250 speaker che con i loro temi spazieranno dalle tecnologie digitali come metaverso e Nft, alla sostenibilità e inclusività, sino ai temi di frontiera come la space economy e i viaggi spaziali. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia, manifestazione pro-europea nella capitale Tbilisi

Le notizie del giorno | 09 dicembre - Serale

Striscia di Gaza, si combatte porta a porta a Khan Younis