In Alto Adige offerta ai turisti perché rinuncino all'auto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Alfreider, diamo la possibilità di spostarsi in modo diverso
Alfreider, diamo la possibilità di spostarsi in modo diverso

(ANSA) – BOLZANO, 11 OTT – “Vogliamo e dobbiamo intervenire
per abbattere la percentuale di mezzi circolanti sulle nostre
strade”. Lo ha detto l’assessore alla mobilità della Provincia
di Bolzano, Daniel Alfreider, presentando una delibera adottata
dalla giunta provinciale con cui si amplia l’offerta delle
tessere turistiche. “Con questa delibera vogliamo ampliare l’offerta della Carta
del turista per dare ai nostri ospiti la possibilità di
muoversi, tra i diversi mezzi pubblici, senza barriere, così
come avviene normalmente per i residenti”, ha spiegato
Alfreider. Attualmente, secondo un sondaggio, l’auto privata è di gran
lunga il mezzo più usato dai turisti durante il soggiorno in
Alto Adige. “C‘è però anche una grande disponibilità a muoversi
diversamente e per questo, dopo aver definito i costi, si
prepsenterà un’offerta che sarà articolata in tre livelli”, ha
aggiunto Alfreider che ha tenuto a smentire che la mobilità non
sia pagata dai turisti. “Il turista paga quanto paga il
residente – ha chiarito l’assessore – e contribuisce a
finanziare il trasporto pubblico locale”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.