EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Nello stesso giorno picchia due volte personale Atm, denunciato

Identificato dai carabinieri con immagini della sorveglianza
Identificato dai carabinieri con immagini della sorveglianza
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 10 OTT - Ancora aggressioni ai danni del personale Atm. I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato per lesioni un 25enne che sabato sera, alla stazione Lodi della metropolitana, ha picchiato un dipendente, di 36 anni, che ha riportato la frattura di una costa ed è stato portato all'ospedale Policlinico, da dove è stato dimesso con un mese di prognosi. Nella colluttazione è rimasto coinvolto anche un dipendente delle Ferrovie dello Stato, 22 anni, che stava tornando a casa e ha cercato di difendere il collega. A percuoterlo, in questo caso, sarebbe stata una donna, forse madre del denunciato, che era andato in serata al gabbiotto del personale Atm per lamentarsi di aver subito un pestaggio la mattina stessa. Aveva poi dato in escandescenze prendendo a calci e pugni l'addetto che si trovava all'interno. In realtà, è stato ricostruito, la mattina aveva picchiato personale della Security che, sempre sulla banchina della metropolitana, lo avevano trovato a terra in stato di alterazione. Analizzando i frame delle telecamere di sicurezza, i militari sono giunti a identificare il giovane e a collegare gli episodi. In conseguenza delle frequenti aggressioni che subiscono gli addetti Atm domani è stato proclamato da tutte le sigle sindacali uno sciopero dalle 8 e 45 alle 15. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Francia, lo scenario di un governo di minoranza del Rassemblement National

Le notizie del giorno | 24 giugno - Serale

Aborto, le donne brasiliane scendono in strada contro proposta di legge "criminalizzante"