EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Migranti: superstiti naufragio 2013 al cimitero di Lampedusa

Hanno portato dei fiori sulle tombe dei loro compagni annegati
Hanno portato dei fiori sulle tombe dei loro compagni annegati
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 04 OTT - Alcuni dei naufraghi del 3 ottobre 2013 sono stati al cimitero di Lampedusa dove hanno portato dei fiori ai loro "fratelli" che hanno perso la vita nel tentativo di arrivare in Europa. Ad accompagnarli il presidente del comitato 3 ottobre, Tarele Bhraine. All'indomani delle commemorazioni, fra piazza Castello, Porta d'Europa e le acque antistanti a Lampedusa, nel punto esatto in cui naufragò il barcone che provoco' la morte di 368 persone, alcuni dei naufraghi hanno scelto, in silenzio, e lontano dalle luci della ribalta giornalistica, di andare a pregare sulle tombe di coloro che, in fuga dall'Africa, non sono mai arrivati a Lampedusa. I trentenni eritrei, salvati da Vito Fiorino con la sua imbarcazione "Gamar", abitano tutti in Svezia e sanno di essere fortunati. I giovani naufraghi si sono soffermati soprattutto davanti a foto e croci di neonati o bambini piccoli, tumulati al cimitero di Cala Pisana. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen

Yemen: attacco di Israele contro Hodeida, morti e feriti nella città controllata dagli Houthi

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele