EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Maltempo: Vvf, "il possibile per cercare ultima dispersa"

Comandante Ancona in zona, si monitora anche per allerta gialla
Comandante Ancona in zona, si monitora anche per allerta gialla
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 24 SET - Le ricerche della persona ancora dispersa dopo l'alluvione del 15 settembre - Brunella Chiù, 56 anni, di Barbara - che proseguono in particolare nella zona tra Corinaldo e Senigallia, ma anche il monitoraggio della situazione per l'allerta gialla, per criticità idrogeologica e temporali nel pomeriggio di oggi nelle province di Pesaro Urbino e Ancona. I vigili del fuoco, 'anima' dei soccorsi alle popolazioni colpite dalle esondazioni nei giorni scorsi e dell'attività di ricerca, eseguita in sinergia alle altre istituzioni e forze dell'ordine coinvolte, sono operativi senza sosta su entrambi i fronti. Stamattina il comandante provinciale dei Vvf di Ancona, Pierpaolo Patrizietti, sarà nelle zone alluvionate e delle ricerche di Brunella. "Le ricerche le continuiamo come abbiamo fatto finora, - conferma all'ANSA Patrizietti - sperando di riuscire a recuperare l'ultima persona dispersa". Il comandante provinciale dei Vigili del fuoco ha partecipato alla riunione del Centro Coordinamento Soccorsi in Prefettura "in relazione all'allerta meteo gialla, che inizia oggi alle 14. Tutte le forze in campo sono allettate per tenere sotto controllo la situazione, verifichiamo come risponde il territorio alla sollecitazione pluviometrica in relazione alla modifica che ha subito qualche giorno fa". In zona sono tante le forze schierate per le attività in corso, seguite alla calamità, in maniera "costante e uniforme sul territorio". Nel pomeriggio del 21 settembre, due giorni prima del ritrovamento del corpo del piccolo Mattia, avvenuto ieri a Passo Ripe di Trecastelli, in un campo a 150 mt dal fiume Nevola, dopo la segnalazione di una donna che si recava al lavoro in un asilo nella zona, i sommozzatori di Vvf Cc e Gdf svolgevano ricerche a qualche centinaio di metri da lì ma sul 'letto' del corso d'acqua. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"

Le notizie del giorno | 24 luglio - Serale

Come l'intelligenza artificiale viene utilizzata per istruzione, arte e veicoli autonomi in Qatar