Insulti razzisti e saluto romano a San Siro, 2 Daspo da 5 anni

Nel primo caso per le offese a un cronista dopo Milan-Napoli
Nel primo caso per le offese a un cronista dopo Milan-Napoli
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 24 SET - Non potrà più entrare allo stadio il tifoso milanista che ieri sera, mentre risuonavano gli inni nazionali prima della partita Italia-Inghilterra a San Siro ha fatto il saluto romano. Lo ha deciso il questore Giuseppe Petronzi che ha firmato un Daspo per cinque anni anche al 45enne ternano che domenica scorsa, al termine della partita Milan-Napoli, durante la fase di deflusso dallo stadio, ha pesantemente insultato il cronista di 'Calcio Napoli 24 Tv' Marco Lombardi che intervistava i tifosi in uscita dal Meazza dandogli del "terrone di m..." e minacciando di aggredirlo tanto da essere trattenuto da due persone. L'uomo è stato denunciato per violenza privata aggravata dalla discriminazione razziale, etnica o religiosa. Invece, per gli episodi accaduti durante Italia-Inghilterra ieri sera il Questore ha deciso anche un Daspo di sei anni per un tifoso comasco (che già aveva avuto un altro daspo) che prima ha aiutato un amico a scavalcare il settore e poi ha reagito con gli steward. Un anno invece ha ricevuto un tifoso italiano, residente in Inghilterra, per l'invasione di campo pochi minuti prima del fischio finale. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Fao, donne più penalizzate degli uomini dal cambiamento del clima

Libertà dei media: ecco la situazione in Europa

La navetta Crew Dragon arriva alla Stazione spaziale internazionale: undici astronauti in orbita