Terremoti: scossa in Appennino tosco-emiliano, magnitudo 3.8

A Pievepelago (Modena), seguita da un'altra di 3.2 in Lucchesia
A Pievepelago (Modena), seguita da un'altra di 3.2 in Lucchesia
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 22 SET - Due scosse di terremoto sull'Appennino tosco-emiliano a distanza di circa un minuto l'una dall'altra. L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) rileva una scossa di magnitudo 3.8 a otto chilometri da Pievepelago, in provincia di Modena, poco prima delle 17.50, a una profondità di 14 chilometri. La seconda è stata di magnitudo 3.2 a otto chilometri da Fosciandora, in provincia di Lucca, a una profondità di 13 chilometri, a poca distanza dalla prima. La scossa è stata avvertita ma al momento non risultano segnalazioni di danni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ondata di caldo dalla Portogallo all'Italia, bagno nei laghi in Austria

Attacco dell'Iran a Israele, condanna in blocco dei leader dell'Ue

Cosa sono le difese aeree di Israele? E perché sono così efficaci?