This content is not available in your region

Bollette sul web e campanili spenti, parroci lanciano sos

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Zuppi lancia appello offerte, 'Chiesa è tua, non c'è Pantalone'
Zuppi lancia appello offerte, 'Chiesa è tua, non c'è Pantalone'

(ANSA) – ROMA, 18 SET – Il caro-bollette mette a rischio la
vita delle parrocchie. Se si cerca di scongiurare il taglio
delle celebrazioni per risparmiare luce e riscaldamento, c‘è
però chi lancia un ‘sos’ sul web pubblicando le bollette. Lo ha
fatto il parroco di San Vincenzo ad Atessa (Chieti). A San Vero
Milis (Oristano) verrà spento il campanile di Santa Sofia,
mentre a Claut (Pordenone) un parroco richiama la comunità a
dare una mano citando l’art. 315 del codice civile (“diritti e
doveri del figlio”). Da martedì 20 settembre si riunisce il Consiglio della Cei e,
anche se non è all’ordine del giorno, il tema potrebbe vedere un
primo confronto tra i vescovi. Intanto oggi in tutte le parrocchie italiane si celebra la
Giornata per promuovere le offerte deducibili per il
sostentamento del clero. “La Chiesa è casa tua ed è bello aver
voglia di farla funzionare, sostenendo i sacerdoti; è bello che
anche tu abbia voglia di dare una mano. Non c‘è Pantalone che
paga, come si dice a Roma: il pantalone ce l’abbiamo noi e a
volte anche con qualche toppa…”, è l’appello del cardinale
presidente della Cei Matteo Zuppi. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.