EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Romadiffusa, festival che accende luce su capitale nascosta

Scopo modificare percezione capitale come statica e decadente
Scopo modificare percezione capitale come statica e decadente
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 10 SET - Reading nei ristoranti, concerti segreti in garage, dj set sui tetti, degustazioni di vini in un antiquario, matinée e spaghettate notturne in teatro, stand up comedy nei bar, gospel in un ex cinema, mostre dal carrozziere, proiezioni e musica dal vivo nel retro di un forno. Sono alcuni degli originali eventi previsti da Romadiffusa, festival culturale itinerante che nasce a Roma per raccontare la capitale contemporanea e multiculturale, attivando i suoi quartieri e i rispettivi abitanti con contenuti inediti nei luoghi più insoliti. La prima edizione, da venerdì 23 a domenica 25 settembre 2022, accenderà i riflettori su Trastevere Ripa, aprendo al pubblico cortili nascosti, decine di botteghe artigiane, officine, gallerie d'arte e studi privati, e animando con musica e performance itineranti vicoli e piazze del quartiere. La manifestazione, ideata e realizzata dall'agenzia creativa tutta al femminile BLA Studio, prevede un ricco palinsesto di eventi aperti a tutti che mescolano discipline diverse in contesti inaspettati, pubblici e privati, spaziando dalle arti visive alla letteratura, dalla musica al cibo, dai workshop di artigianato, allo yoga e dal teatro alla danza. "Roma città odierna" è il claim del festival, che si ripeterà periodicamente in diversi quartieri di Roma, e nasce con lo scopo di modificare la percezione di Roma come città statica e decadente, ancorata ad un passato grandioso, che fa fatica a fare rete e a rinnovarsi. "Siamo rimaste piacevolmente colpite dall' entusiastica partecipazione del quartiere e della città tutta - spiegano Sara D'Agati e Maddalena Salerno, ideatrici di Romadiffusa - a dimostrazione del fatto che stiamo lavorando nella direzione giusta: ribaltare, attraverso questo format di festival diffuso ancora mai sperimentato in città, la narrazione sulla Capitale". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Razionamento dell'acqua in Romania per migliaia di persone a causa della siccità

Francia, comprare sesso resta un reato: lo decide la Corte europea dei diritti dell'uomo

Nato: governo italiano contro nomina di uno spagnolo a rappresentante speciale per il Mediterraneo