This content is not available in your region

Scuola:domani al via nuovo anno,sindacati 'mancano 200mila prof'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Anche circa 500 dirigenti scolastici
Anche circa 500 dirigenti scolastici

(ANSA) – ROMA, 31 AGO – Riparte da domani il nuovo anno
scolastico senza obbligo di mascherine, distanziamento e
vaccinazione. Ma alcuni problemi rimangono sempre gli stessi,
denunciano i sindacati della scuola. A partire dalla carenza di
docenti, stimata in circa 200mila.
“Anche quest’anno scolastico prende l’avvio con molte incognite
che hanno radici profonde: mi riferisco all’annoso problema del
precariato; dobbiamo rilevare una carenza sulla copertura dei
posti vacanti dei docenti, le cattedre in alcuni casi verranno
coperte sotto al 50% rispetto alle disponibilità offerte dal
ministero dell’Economia e bisognerà ricorrere a contratti a
tempo determinato”, dice all’ANSA Ivana Barbacci segretario Cisl
Scuola. I sindacati lamentano poi la non prevista presenza,
quest’anno scolastico, del cosiddetto organico Covid. “Per due
anni la scuola ha avuto un organico aggiuntivo a prima di 80mila
persone tra docenti e Ata, poi di 40mila, invece quest’anno
sembrerebbe che non ce ne sia bisogno, ma non è così”, lamenta
Marcello Pacifico di Anief. Secondo alcuni calcoli all’appello
- nonostante sette i concorsi avviati, di cui cinque portati a
termine – mancano 200 mila supplenze annuali. “E’ sicuramente
un anno che affrontiamo con maggiore positività rispetto agli
ultimi anni trascorsi ma rimangono tanti problemi: mancano anche
i dirigenti scolastici, i cui gli organici sono
sottodimensionati per motivazioni economiche”, afferma Cristina
Costarelli presidente Anp Lazio. A mancare nel Lazio sarebbero
circa 50 presidi, oltre 500 in Italia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.