Naufragio migranti, recuperato quinto cadavere in mare Sardegna

Procura unifica fascicoli e contesta anche traffico esseri umani
Procura unifica fascicoli e contesta anche traffico esseri umani
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 31 AGO - È stato recuperato anche il quinto cadavere del naufragio di migranti nel sud Sardegna. Era stato avvistato questa mattina da un elicottero della Guardia costiera a circa due miglia dall'isola Rossa, nella zona di Capo Teulada, non troppo distante dal tratto di mare in cui erano stati ripescati nelle ultime 48 ore gli altri quattro corpi. Sono tutti uomini di circa 30-40 anni. Dopo la segnalazione dall'elicottero, una motovedetta della Capitaneria ha raggiunto il punto esatto e recuperato la salma, poi trasportata al porto canale di Cagliari in attesa del trasferimento al cimitero di San Michele, dove si trovano gli altri cadaveri per l'esame esterno richiesto dalla Procura. Nel frattempo i fascicoli aperti dai magistrati del capoluogo sardo, sotto il coordinamento del procuratore facente funzioni Paolo De Angelis, sono stati unificati: si procede con le ipotesi di reato di naufragio colposo e traffico di esseri umani. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, "intesa" sui punti principali per un cessate il fuoco, ma Netanayahu non arretra su Rafah

L'Ue cerca nuove rotte commerciali dalla Cina: il Corridoio di mezzo attraverserà Caucaso e Turchia

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"