This content is not available in your region

Salvano e crescono Bambi, ora glielo portano via

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Avviso della polizia provinciale a un allevatore di Valmalenco
Avviso della polizia provinciale a un allevatore di Valmalenco

(ANSA) – SONDRIO, 19 AGO – In Valmalenco, in provincia di
Sondrio, sta suscitando grande curiosità la storia di Bambi, un
cerbiatto raccolto nel bosco due anni fa da un
cavatore-allevatore del posto, adottato dalla sua famiglia e che
però rischia ora di perdere. Gli agenti della Polizia
Provinciale (ex guardacaccia) lo hanno infatti informato che a
settembre lo porteranno via. Ne danno notizia oggi i quotidiani “Il Giorno” e “La
Provincia di Sondrio”. “Era stato abbandonato dalla mamma – dice
Giovanni Del Zoppo, 58 anni – e io l’ho portato a casa,
salvandolo. Da piccolo lo nutrivo con il biberon con il latte
delle 70 capre allevate da mia figlia Sara. Poi, man mano che
cresceva, con mangimi, piccoli frutti, germogli e mele. È uno
della famiglia e le mie nipotine sono legatissime a Bambi, l’ho
chiamato così”. La legge vieta di tenere in cattività la fauna selvatica e
gli agenti lo hanno fatto presente al signor Giovanni. “Mi
dicono che lo porteranno in un agriturismo della Valtellina -
aggiunge il capofamiglia – ma qui lo hanno trovato in ottime
condizioni di salute. Non lo trovo giusto. L’abbiamo cresciuto
noi e fa parte della nostra famiglia. Non gli facciamo mancare
nulla. Soffrirà di malinconia lontano da noi e noi lo stesso
senza la sua presenza. Anche i turisti di passaggio per
raggiungere i sentieri di montagna si soffermano a guardarlo
quando è all’esterno della stalla dove abitualmente vive con le
caprette”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.