This content is not available in your region

Gianni Letta cittadino onorario Pesaro, "sono orgoglioso"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Presidente Fondazione Rossini "ama profondamente nostra città"
Presidente Fondazione Rossini "ama profondamente nostra città"

(ANSA) – ANCONA, 10 AGO – “Orgoglioso ed onorato di essere
pesarese”. Pesaro consegna la Cittadinanza Onoraria a Gianni
Letta, giornalista, ex sottosegretario alla Presidenza del
Consiglio: “un legame che si rafforza per sempre. “È più
pesarese di tanti pesaresi. – commenta il sindaco Matteo Ricci -
Ama in maniera profonda la nostra città e ne sa valorizzare
consapevolmente i pregi e le potenzialità, a volte anche più di
noi. Lo ha dimostrato standoci vicino durante il percorso di
candidatura a Capitale Italiana della Cultura, con il
Conservatorio, la Fondazione Rossini. Siamo stati fortunati,
come città, a incrociare nella nostra strada due grandi maestri
come Letta e Pizzi”. “Illustre personaggio di raffinata
cultura, fine diplomatico di rara esperienza, gentile e
riservato ma anche determinato, – scrive il Comune di Pesaro
nelle motivazioni del riconoscimento, lette da Ricci – doti
queste che associate alla grande esperienza maturata nel ruolo
di giornalista, direttore di quotidiani, negli incarichi
Istituzionali e di Governo, nella presenza in prestigiose
Istituzioni musicali, culturali ed economiche, fanno di Gianni
Letta un protagonista indiscusso della vita del Paese. È in
questi diversi ruoli e grazie anche a una non comune
disponibilità, – prosegue – che Gianni Letta è diventato un
amico della Città seguendo le vicissitudini del Rossini Opera
Festival, quale componente nei diversi comitati per
l’ottenimento, ad esempio, del riconoscimento Città Creativa per
la Musica Unesco, poi quale Presidente della Fondazione
Rossini”. “Il suo impegno, la profonda conoscenza della
nostra comunità, il sentirsi già parte di essa, – continua la
motivazione – si ritrovano nella presentazione del volume della
Utet dedicato a Rossini ma soprattutto nel discorso fatto
all’audizione ministeriale per la candidatura di Pesaro 2024 -
Capitale italiana della Cultura. Non certo di secondaria
importanza nella costruzione della sua passione per la musica -
in particolare per Rossini – il suo rapporto con Bruno Cagli e
il legame con la famiglia Pierangeli. A buona ragione possiamo
considerare Gianni Letta – conclude – un prezioso alleato della
Città, ambasciatore di Rossini e testimone di Pesaro nel mondo”.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.