This content is not available in your region

Autopsia Alika, "asfissia violenta e choc emorragico"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Procura, risultati preliminari in attesa deposito consulenza
Procura, risultati preliminari in attesa deposito consulenza

(ANSA) – ANCONA, 03 AGO – E’ stato causato da una
“asfissia violenta con concomitante choc emorragico interno” il
decesso del venditore ambulante nigeriano 39enne Alika
Ogorchuckwu ucciso a Civitanova Marche a seguito di una violenza
aggressione, dopo che aveva chiesto l’elemosina, dal 32enne
operaio salernitano Filippo Ferlazzo poi arrestato per omicidio
volontario aggravato da futili motivi e rapina. Lo fa sapere “in
via preliminare” il procuratore di Macerata facente funzione
Claudio Rastrelli “in attesa del deposito della consulenza
tecnica autoptica, al fine di una corretta informazione, tenuto
conto della particolare gravità e rilevanza del caso”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.