This content is not available in your region

Siccità: guide alpine, stop a via normale svizzera al Cervino

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Dopo Monte Bianco, sconsigliata anche una salita su Monte Rosa
Dopo Monte Bianco, sconsigliata anche una salita su Monte Rosa

(ANSA) – AOSTA, 25 LUG – La via normale svizzera al Cervino
si unisce all’elenco degli itinerari dove le guide alpine hanno
per il momento deciso di non accompagnare più i loro clienti a
causa delle condizioni in alta quota legate alla siccità. Lo
rende noto in un post su facebook il Collegio nazionale guide
alpine italiane. La scelta dei professionisti elvetici di
Zermatt e Verbier segue di alcuni giorni quelle analoghe delle
guide alpine valdostane e francesi, dovute a pericoli come le
cadute di sassi. In Valle d’Aosta è stata infatti temporaneamente sospesa la
vendita delle salite lungo la via normale italiana al Cervino e
della Gengiva e del Dente del Gigante verso la Cresta di
Rochefort, sul massiccio del Monte Bianco. I professionisti di
Chamonix e Saint-Gervais (Francia) hanno deciso di non
percorrere più, per il momento, la via normale francese al Monte
Bianco dal rifugio del Gouter. Le scelte, fatte “di concerto” tra le guide dei tre Stati,
coinvolgono anche il massiccio del Monte Rosa, dove è “vivamente
sconsigliato il tour al Polluce (tra Valle d’Aosta e Vallese) in
giornata”. “La decisione, non certo facile dopo due anni di pandemia, è
stata presa – si legge nel post – dalle guide alpine che hanno
monitorato la situazione giorno per giorno e, preso atto delle
condizioni particolarmente delicate di queste ultime settimane
causate da un rialzo termico importante, hanno ritenuto
necessario rinviare le salite al miglioramento delle
condizioni”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.