EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

'Ndrangheta: operaio ucciso per errore, 4 arresti

Delitto nel 2004 in Calabria. Contestato anche un altro omicidio
Delitto nel 2004 in Calabria. Contestato anche un altro omicidio
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COSENZA, 20 LUG - Quattro persone sono state arrestate dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Cosenza, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Catanzaro su richiesta della Dda. I 4 sono indagati, in concorso per due omicidi, quello di Luciano Martello, commesso a Fuscaldo il 12 luglio 2003, e di Antonio Maiorano, commesso a Paola il 21 Luglio 2004. Maiorano, operaio forestale incensurato, fu ucciso per errore perché scambiato per un boss del posto, reale obiettivo dell'agguato, a causa della sua somiglianza fisica. Il reale obiettivo lavorava nello stesso cantiere in cui si trovava Maiorano. Gli arresti sono stati eseguiti a Roma e Cosenza. La misura cautelare è giunta a conclusione degli approfondimenti investigativi condotti nel solco di precedenti procedimenti penali sugli stessi delitti, maturati, secondo l'accusa, nel contesto degli equilibri tra le cosche di 'ndrangheta operanti all'epoca nel territorio di Paola. Per i delitti, negli anni scorsi, sono intervenute condanne e assoluzioni divenute definitive. Al momento gli inquirenti non hanno voluto fornire le identità degli arrestati. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico